Epilatori: a molla, a disco o a testina rotante? Perché quello a pinzette è il più gettonato

Cercate un metodo per liberarvi dei peli superflui più a lungo? L’epilatore è lo strumento che fa per voi, anche nelle ultime varianti laser o a luce pulsata che garantiscono risultati professionali e danno tregua dai peli per almeno tre, quattro settimane. Questi apparecchi, piccoli nella forma ma grandi nella sostanza, si sono evoluti negli ultimi decenni presentandosi oggi super accessoriati e versatili. Dai rudimentali prototipi, fra l’altro dolorosissimi, degli anni Novanta, si è passati ai moderni epilatori elettrici, alimentabili a corrente o a batteria. Oggi, in commercio esistono tre tipologie principali di epilatori, ognuno dei quali sfrutta un diverso meccanismo operativo. Partiamo con un tipo di epilatore un po’ desueto, ma di provata efficacia, l’epilatore a molla.

Rispetto ai primi epilatori apparsi sul mercato dotati di molla elicoidale, i moderni epilatori a molla presentano anche un meccanismo rotante, quindi la molla ruotando si flette prima da un lato e poi dall’altro; mentre muovi l’epilatore sulla superficie della pelle, le bobine afferrano i peli e il movimento rotatorio li estirpa. Le molle sono sensibili al cedimento poiché si flettono e si avvolgono costantemente. Questi apparecchi, al giorno d’oggi, si trovano principalmente sotto forma di epilatori a molla per peli del viso, in alternativa alla ceretta e, comunque, è un metodo che funziona se usato correttamente. Altro tipo di epilatore quello a disco rotante, che utilizza micro-dischi metallici rotanti. È stata Remington la prima azienda a introdurre questo metodo. L’epilatore di questo tipo funziona facendo ruotare rapidamente questi dischetti metallici. Le punte mobili hanno un effetto simile alle pinzette. Quando, infatti, le punte del disco si avvicinano, afferrano più peli e il movimento rotatorio li strappa via.

Chiudiamo con un classico, l’epilatore a pinzette, il più popolare, diffuso e venduto. Anche le testine che montano le pinzette, solitamente da 20 e 40, ruotano, avvicinando le puntine al pelo che non ha scampo. La maggior parte degli epilatori moderni oggi sul mercato sono di questo tipo e non è difficile capire il perché, basta mettere sui due piatti della bilancia i pro e i contro. L’epilatore elettrico a pinzette garantisce risultati più professionali e duraturi. Dopo ogni passata si avranno da 3 a 6 settimane di pelle liscia e sgombra da peli, anche in base alle persone, alla loro conformazione cutanea e al tipo di pelo. Usando costantemente l’epilatore si noterà che, via via, il pelo si indebolirà fino a soccombere nel giro di poche sessioni.